Menu Chiudi

Il potere delle domande

il potere delle domande

Ti sei mai chiesto come i grandi leader della storia, gli inventori, i creativi siano arrivati dove sono arrivati?

Al di là dalle loro differenze caratteriali, sociali e culturali, possiedono tutti un tratto comune: la capacità di porre domande. Ed è proprio grazie ai loro interrogativi che sono nate invenzioni ed imprese di successo.

Allora cosa significa porsi e porre domande?

Significa piantare semi nel nostro inconscio. Le domande hanno un enorme potere esplorativo: ci spingono a fare luce in quegli angoli che di solito restano nell’ombra.

Pur essendo strumenti all’apparenza molto semplici, esse sono in grado di smuovere montagne permettendoci di imparare cose nuove o ripassare quello che abbiamo sempre saputo ma che, nella corsa quotidiana, tendiamo a dimenticare.

Per fare un esempio, in una coppia, famiglia o azienda in cui vige l’abitudine di chiedere “Di chi è la colpa?si creerà un ambiente dove le persone sentiranno il bisogno di giustificarsi, di nascondersi e di scaricare a loro volta la responsabilità su altri.

Se cambiamo il modo di porre le nostre domande, cambieremo anche le sorti delle nostre azioni; se la domanda che ci poniamo è “cosa possiamo fare affinché non accada più?” sicuramente si eviteranno tensioni e scontri e si arriverà ad un risultato più produttivo.

Ecco perché si può dire che viviamo tutti nel mondo che creiamo attraverso le nostre domande.